cedolino noipa febbraio 2021

In queste ore in tanti stanno verificando l’importo del cedolino NoiPA di febbraio 2021 e alcuni hanno già visto che sarà più basso. Qual è il motivo?

Molti utenti, tra cui gli insegnanti, che da oggi possono visualizzare gli importi del cedolino di febbraio su NoiPA, se lo stanno chiedendo in attesa di poter conoscere i dettagli delle varie voci relative allo stipendio fra qualche giorno.

Cedolino NoiPA febbraio 2021

Il motivo di questa riduzione dell’importo di febbraio è dovuto al conguaglio fiscale, come accade anche per le pensioni ogni anno. Non è infatti una novità.

A breve il cedolino NoiPA di febbraio 2021 sarà visibile agli utenti in tutti i suoi dettagli, solitamente entro il 18 del mese, quindi fra due settimane circa. Tuttavia però l’importo è già visibile nell’area dedicata e dunque in tanti hanno già notato la riduzione.

Ma cos’è il conguaglio fiscale e perchè c’è questa riduzione dello stipendio? Il conguaglio fiscale è il calcolo definitivo che NoiPA effettua per conto delle amministrazioni di riferimento, delle imposte IRPEF e delle addizionali dovute dal lavoratore nel 2020. Il sistema lo effettua pertanto al termine di ogni anno solare. Come si legge sul sito NoiPA entro il mese di febbraio il sistema effettua un conguaglio tra:

  • le ritenute d’acconto operate mensilmente nel corso dell’anno solare precedente;
  • l’imposta effettivamente dovuta sull’ammontare complessivo degli emolumenti erogati (trattamento economico fondamentale e accessorie) nell’anno precedente.
  • Con il conguaglio non solo vengono determinate le ritenute addizionali a carico del lavoratore, ma viene anche effettuato il conguaglio per i contributi previdenziali.

Il conguaglio sull’importo del cedolino di febbraio può essere tuttavia a debito, determinando pertanto una riduzione dello stesso, ma anche a credito. Ci sono casi in cui il dipendente della pubblica amministrazione si ritrova infatti un rimborso, nel caso in cui le tasse pagate nel 2020 sono risultate superiori rispetto al dovuto e con il ricalcolo questo viene evidenziato.

Intanto la “cattiva” notizia è che non solo il cedolino NoiPA di febbraio 2021 potrebbe portare importi più bassi, ma anche pe ri mesi successivi.

Leggi anche: Bonus Bebè 2021, sussidio fino a 2mila euro: come richiederlo e requisiti

Come ha comunicato NoipA lo scorso anno, e come accadrà anche per il 2021, le tasse dovute sono calcolate sul reddito del 2020. Ma le ritenute fiscali non riguardano solo il mese di marzo perché queste si applicano in nove rate fino a novembre.

Per verificare l’importo in attesa del cedolino NoiPA di febbraio 2021 i lavoratori, tra cui gli insegnanti, possono accedere alla propria area riservata del sito NoiPA e cliccare sulla voce “Consultazione pagamenti”.

continua a leggere su Teleclubitalia.it