Una crisi senza fine quella che sta vivendo l’amministrazione Grillo ad Afragola.

Il sindaco che dopo 40 giorni dall’annuncio di un secondo azzeramento di giunta ha nominato due giorni fa solo 3 assessori non ha fatto in tempo ad annunciare l’attribuzione delle deleghe che si è visto nuovamente la sua stessa maggioranza ritorcersi contro.

Ieri sera, una riunione si è conclusa con 12 consiglieri di maggioranza su 13 che hanno firmato un documento per rassegnare le proprie dimissioni. La causa sarebbe proprio la mancata accettazione della nuova giunta a tre. Il documento. però, non è stato accettato dalla Segreteria Comunale che ha dichiarato di non poterlo ratificare perché privo di motivazioni.

In questo momento sono dunque in corso altre riunioni e trattative per capire come trovare un nuovo accordo.

Intanto dall’opposizione, il consigliere comunale di A viso Aperto Gennaro Giustino, si fa sentire parlando di “uno scenario penoso, squallido e deprimente”. Un ennesima sceneggiata per porre fine all’amministrazione Grillo”.

continua a leggere su Teleclubitalia.it