gianni rider lavoro

Gianni il rider ha iniziato finalmente a lavorare. Oggi 18 gennaio, il giorno etichettato come quello più triste dell’anno (Blue Monday), arriva la notizia tanto attesa: il 53enne di Napoli vittima di una rapina a via Calata Capodichino ha trovato la sua occupazione in una macelleria all’intero di un supermercato di Casoria.

Gianni Lanciato trova un lavoro

A dare la notizia è il consigliere Francesco Emilio Borrelli sulla sua pagina social. “Gianni sta lavorando a Casoria e non sotto casa sua, dimostrando che tutte le cose dette sul fatto che non voleva andare a lavorare lontano da casa erano sbagliate.

È felice e grato per questo nuovo inizio, anche se rimane molto amareggiato dalle cattiverie che sono state dette sul suo conto e dai tentativi di speculazione che qualche imprenditore ha provato a fare su di lui per pubblicizzarsi e cercare di apparire come un benefattore.”

Potrebbe anche interessarti >> La storia di Gianni

Il rider che era stato brutalmente picchiato e derubato del suo scooter a Calata Capodichino, oggi ha finalmente un lavoro. Tutto quello che gli è successo qualche settimana resta soltanto un brutto un ricordo. Intanto i suoi assalitori restano ancora in carcere dopo la decisione del giudice.

continua a leggere su Teleclubitalia.it