trading online criptovalute

La scena politica, economica e finanziaria sta attraversando un periodo rivoluzionario. Alla pandemia da Coronavirus che continua a falciare vittime in quasi tutti i Paesi si aggiungono le continue manifestazioni pro-Trump, l’attacco a Capitol Hill e dei risultati sorprendenti nel mercato azionario. In mezzo a tutta questa confusione, potrebbe essere il momento migliore per gli investimenti. E tra tutti gli strumenti ad oggi disponibili, il trading senza commissioni può rappresentare un aiuto concreto per uscire da questo periodo buio con qualche sicurezza in più. Ecco come applicarlo alle criptovalute, il mercato più in voga degli ultimi anni.

Nuovo focus sul Bitcoin

L’impennata del Bitcoin non dà segni di cedimento, anzi: nella giornata dell’8 gennaio ha raggiunto un nuovo record, pari a 41 mila dollari. Il valore è raddoppiato nell’arco di un mese e, se si prendono in considerazione gli ultimi 12 mesi, si può notare una crescita superiore al 400%. Un momento fortunato o un picco destinato a durare? Le previsioni sono decisamente ottimistiche. A differenza del “boom” del 2017, questa volta la risalita è alimentata dagli investitori istituzionali e dalle banche d’affari. Uno stock più sicuro, quindi, e che difficilmente scenderà di valore. Al contrario, Citigroup prevede che la moneta virtuale possa raggiungere quota 300 mila dollari nei prossimi 12 mesi.

Crescono anche le altre crypto: Ethereum, Ripple e Bitcoin Cash

Secondariamente al Bitcoin, esistono delle criptovalute “emergenti” che potrebbero essere tra le azioni protagoniste del 2021. Si parla in questo caso di Ethereum, Ripple e Bitcoin Cash.

Ethereum

Ethereum è la seconda criptovaluta al mondoper capitalizzazione e rappresenta una valida alternativa al Bitcoin. Nel corso del 2020 ha visto un aumento di valore del 380%, ma essendo soggetta a continui sbalzi è importante “entrare” nel momento giusto. Gli analisti stimano che anche durante il 2021 ci sarà un costante rialzo.

Ripple

Ripple è un’altra criptovaluta soggetta a oscillamenti, ma a fine novembre 2020 il valore è quasi triplicato nell’arco di una settimana. Questo movimento ha attirato le attenzioni di molti investitori e il 2021 potrebbe essere un anno interessante, con un forte aumento della domanda.

Bitcoin Cash

Bitcoin Cash nasce da un hard fork di Bitcoin, cioè che è stata creata per aumentare il numero di transazioni che con Bitcoin sono per forza lunghe e laboriose. Attualmente il suo valore è di “appena” 360 dollari ma secondo Kim Dotcom, famoso imprenditore digitale, potrebbe raggiungere i 3.000 dollari entro la fine dell’anno.

Perché investire adesso nelle criptomonete

Le criptovalute possono costituire delle reali opportunità di investimento, ma c’è sempre il rischio che si rivelino dei flop in futuro. Tuttavia, le politiche ultraespansive adottate da gran parte delle banche centrali stanno compromettendo le valute tradizionali a causa dell’inflazione. Le criptovalute, dal Bitcoin all’Ethereum potrebbero riuscire a soppiantarle. Non è un caso che la stessa BCE stia preparando un “euro digitale”. Un altro fattore chiave è la debolezza del dollaro, che sfavorisce gli investimenti in questa direzione.

Come investire

Per quanto le criptovalute esercitino sempre un grande fascino sugli investitori, bisogna sempre considerare il rischio e informarsi opportunamente prima di investire. Tra le diverse piattaforme, le migliori per iniziare sono quelle che offrono il cosiddetto “copy trading”. Questa tipologia di trading permette di copiare le stesse operazioni effettuate dai trader che hanno più esperienza e di conseguenza imparare a guadagnare con le azioni. Il rischio, in questo caso, è minimo: i trader vengono premiati in base ai loro “followers”, perciò è loro interesse essere seguiti da quanti più utenti possibile.

Naturalmente, questo è solo uno dei tanti strumenti che i portali mettono a disposizione degli investitori. È legittimo e consigliato osservare a pieno il panorama finanziario per comprendere quale tipologia di trading si adatta maggiormente alle proprie necessità e preferenze.

continua a leggere su Teleclubitalia.it