Lutto per l’arma dei Carabinieri per l’improvvisa morte del sottoufficiale Stanislao Vozza. Il 39enne è deceduto per un malore improvviso questa mattina dopo essere rientrato da un turno di lavoro. A darne notizia è il portale Casertace.it.

Casagiove (Caserta), carabiniere torna da turno di lavoro e muore in casa

Stanislao era in servizio presso il Nucleo Operativo Radiomobile della Compagnia di Marcianise. Questa mattina, secondo una prima ricostruzione, sarebbe rientrato a casa, a Caturano, frazione del comune di Macerata Campania.

Dopo aver infilato il pigiama, si sarebbe infilato a letto e in quel momento si sarebbe sentito male. Ad allertare il 118 la moglie. I sanitari sono intervenuti in via San Lorenzo ma hanno potuto solo constatare il decesso del 39enne, probabilmente stroncato da un arresto cardiocircolatorio.

Sul posto sono arrivati subito anche i colleghi e gli ufficiali della sua compagnia. Era molto stimato e rispettato. Svolgeva il suo lavoro con tanta abnegazione e non poca umanità. La notizia ha fatto rapidamente il giro della città di Casagiove, di cui era originario. Tanti in queste ore i messaggi di cordoglio apparsi sui social network. Lascia la moglie Pasqualina e tre figli, due femmine e un maschio. “Non potevamo ricevere notizia peggiore. Siamo vicini alla famiglia Stanislao Vozza per la prematura scomparsa del nostro amico Stanislao”, il pensiero di Paola su Facebook.

Leggi anche: Carabinieri gemelli uccisi dal Covid

continua a leggere su Teleclubitalia.it