endria di nino morta chieti covid

Dramma covid in Abruzzo. E’ morta a soli 41 anni Endria Di Nino. La donna, madre di tre figli, è stata stroncata dal coronavirus nella giornata di ieri. Come riporta il Messaggero, viveva con la sua famiglia a San Giovanni Teatino, in provincia di Chieti.

Abruzzo in lutto, Endria muore di Covid a 41 anni

La notizia ha fatto rapidamente il giro della comunità chietina, gettando nel dolore e nello sconforto amici e conoscenti. In tanti in queste ore hanno postato sui social network decine di messaggi di cordoglio: “Era dolcissima, simpatica, con un sorriso disarmante, buona, gentilissima, allegra… non è giusto» – ha scritto un’amica”. “Riposa in pace Endria grande donna e lavoratrice non scorderemo mai il tuo sorriso R.i.p”, il messaggio di Carlo. Il decesso è avvenuto in ospedale. Endria lascia il marito, Antonello, una figlia di 21 anni e due gemelli di 12.

Ma è allarme covid anche nel resto dell’Abbruzzo. Al tribunale di Lanciano una dipendente è positiva. La Asl si è già attivata per esaminare la catena di contagio che comporterà presto l’effettuazione di tamponi a dirigenti, altro personale e un giudice che hanno avuto a che fare la contagiata, che ha scoperto la sua positività il 5 gennaio dopo che era assente dal 29 dicembre. Anche la presidente del Foro Silvana Vassalli ha chiesto agli avvocati di verificare se alcuni legali hanno avuto a che fare con l’ ufficio Fallimentare.

continua a leggere su Teleclubitalia.it