casoria cioccolato scaduto nas carabinieri befana

Denunciato l’imprenditore della calze “fuorilegge”. Grazie al filmato condiviso in rete che mostrava un uomo rimuovere il tagliando di alcune confezioni di cioccolata recanti le date di scadenza, i carabinieri sono riusciti ad avviare un’indagine che ha portato alla scoperta di una truffa alimentare.

Casoria, calze fuorilegge: scoperto e denunciato l’imprenditore della cioccolata scaduta

I prodotti avrebbero potuto nuocere ai bambini. Si trattava, infatti, di confezioni scadute. I carabinieri del Nas di Napoli sono intervenuti in un ingrosso di Casoria, periferia nord di Napoli. All’interno i Militari dell’Arma hanno scoperto e sequestrato circa tremila confezioni di cioccolato scaduto, pronti per la vendita. Il titolare è stato identificato e denunciato dai carabinieri per tentata frode in commercio.

«Da diversi giorni sta girando attraverso numerosissime chat un video che mostra un uomo di spalle mentre, munito di forbici, provvede a tagliare le indicazioni relative alla data di scadenza a snack di una nota marca, per poterli reimmettere sul mercato attraverso punti vendita al dettaglio. Ad ascoltare le parole dei due interlocutori del video in questione, si tratterebbe di prodotti scaduti già da mesi, dunque che sarebbero dovuti essere già tolti dal mercato, che saranno invece rivenduti a una clientela composta per la gran parte di consumatori minorenni, soprattutto in occasione dell’Epifania, con conseguenze inevitabili sulla salute di molti bambini» aveva precedentemente denunciato il deputato del Movimento 5 Stelle Luigi Iovino.

continua a leggere su Teleclubitalia.it