Non un corpo metallico qualsiasi, non una scheggia. Ciò che ha raggiunto la 52enne di Giugliano la notte di San Silvestro è stato un proiettile 9mm. E’ quanto apprende la nostra redazione nelle ultime ore.

Giugliano, colpita da un proiettile la notte di San Silvestro

Secondo una prima ricostruzione balistica, il colpo è stato esploso verso l’alto, ma il proiettile è poi ricaduto conficcandosi tra l’occhio e il naso della donna, in quel momento a casa della mamma in via Madonna delle Grazie, nel territorio comunale di Mugnano.

Il proiettile è stato estratto a seguito di un intervento chirurgico. Secondo gli accertamenti dei Carabinieri della Compagnia di Marano, la 52enne, originaria di Giugliano ma residente a Roma, si trovava presso l’abitazione della madre in occasione della fine dell’anno. Quando si è consumato il dramma, sarebbe scesa per andare a buttare la spazzatura prima di essere raggiunta dal colpo d’arma da fuoco.

La vittima fu portata prima all’ospedale San Giuliano e poi trasferita d’urgenza all’ospedale Cardarelli, dove è tutt’ora ricoverata. Le sue condizioni di salute sono buone. In un primo momento si pensava si tratasse di una scheggia partita da un petardo, oppure di un oggetto metallico. Successive indagini hanno permesso di appurare che a colpire la donna sia stato un proiettile di una pistola 9 mm, probabilmente usata impropriamente per festeggiare l’inizio dell’anno nuovo.

continua a leggere su Teleclubitalia.it