Focolaio a Rocca d'Evandro

Scoppia maxi focolaio dopo funerale, 76 contagiati nel casertano. È accaduto nel comune di Rocca d’Evandro con poco più di 3000 abitanti, in provincia di Caserta.

Focolaio a Rocca d’Evandro

Il contagiato sarebbe scoppiato al seguito di una veglia funebre per un’anziana svoltasi il 27 dicembre; sono risultati positivi gli oltre venti familiari, tra cui alcuni bimbi, e diversi vicini.

Un raduno di tutti i parenti svoltosi in modo assolutamente non conforme a quelle che sono le regole per limitare la diffusione del Covid-19, ha portato allo scoppio del focolaio.

L’allarme del medico

Emilia Delli Colli, sindaca di Rocca D’Evandro, ha emesso un’ordinanza per limitare gli spostamenti e proceduto alla chiusura di parchi, cimiteri e del mercato comunale. “Cari pazienti e abitanti tutti di Rocca D’Evandro, come vi avevo già anticipato giorni fa, sul territorio si è registrata una recrudescenza di casi da coronavirus.

Un aumento in parte dovuto agli inevitabili contatti della vita quotidiana e lavorativa, in parte invece dovuta – permettetemi di dirlo – ad una leggerezza fin troppo ottimistica dei cittadini.

Per impedire che la situazione degenerasse, mi sono attivato immediatamente, contattando il Sindaco, dottoressa Emilia Delli Colli, che – acquisite le dovute informazioni ed interfacciatasi con l’ASL locale – ha subito proceduto ad emanare una ordinanza, al fine di limitare attività e spostamenti nell’ambito del Comune”, si legge sulla pagina Facebook del dottor Alfonso Manica.

 

 

continua a leggere su Teleclubitalia.it