La parete esterna del VII circolo didattico di Giugliano non sarà più di un grigio cupo. Adesso ad illuminare l’edificio sarà un murales colorato, grande 200 metri quadri, con un forte richiamo alla speranza: un arcobaleno, simbolo di quiete dopo la tempesta, disegnato da un bambino.

Giugliano, murales della speranza al VII circolo didattico

E’ l’iniziativa promossa dall’associazione APS Set Me Free, presente sul territorio da dieci anni, nata in collaborazione con la dirigente scolastica del “Salvatore Di Giacomo”.

Il progetto ha coinvolto gli alunni e le alunne delle classi quarte e quinte dell’istituto scolastico che, su suggerimento dei promotori dell’iniziativa, hanno prodotto ben duecento disegni. Poi raccolti  e rielaborati dagli artisti Teso e Gosh, i quali, a loro volta, hanno realizzato il murales che adesso campeggia sulla parete esterna del plesso scolastico. L’iniziativa è stata resa possibile grazie a dei laboratori artistico espressivi, organizzati in Didattica digitale integrata, per la creazione finale di un prodotto unico.

L’inaugurazione dell’opera d’arte murale si terra oggi e verrà anche installata una targa. Natura e desiderio umano sono al centro del progetto artistico. “E’ un messaggio sociale e anche di speranza, ma collaborando insieme agli altri il cambiamento è possibile. Abbiamo toccato diversi temi: le fabbriche, il contatto con la natura, ma soprattutto il desiderio umano. Abbiamo immaginato insieme agli alunni un mondo migliore. L’immaginazione ha un potere forte: può trasformare anche un muro grigio in bellezza. Non è un caso che al centro del murales ci sia un bambino”, spiega uno dei responsabili dell’associazione APS Set Me Free.

continua a leggere su Teleclubitalia.it