nancy coppola medico ucciso milano
“Come si può morire così? Un grande uomo, un grande professionista, il migliore. L’unico che mi ha saputa curare quando dopo l’isola non riuscivo a restare incinta”. A parlare è Nancy Coppola, la cantante napoletana commentando l’uccisione del ginecologo Stefano Ansaldi, morto ieri pare nel corso di una rapina a Milano.

Nancy Coppola su morte del ginecologo a Milano

Nancy spiega che il professionista è stato il suo ginecologo e che ha fatto nascere la sua seconda figlia, Giulia. “Quando poi è nata Giulia l’ho abbracciato piangendo perché grazie a lui avevo avuto la mia bimba. Un uomo che ha fatto tanto per tante mamme e penso che come me tante di voi lo state piangendo”.
L’uomo è stato ritrovato ieri con una ferita alla gola. Secondo le prime ricostruzioni potrebbe essere stato vittima di una rapina. Sul posto è stato anche rinvenuto il coltello utilizzato.
“Io non ci posso pensare …sto’ male. Non vi dimenticherò più dottore …avete fatto tanto per me…mi chiamavate Nancyna. Spero che vi sarà fatta giustizia. Siete e resterete il miglior ginecologo in assoluto” conclude la cantante.
continua a leggere su Teleclubitalia.it