wuhan covid

Wuhan sembra dire addio al Covid. Il Coronavirus nella città in cui tutto è partito sembra essere un lontano ricordo. La vita notturna nella città del Covid è tornata a pieno regime quasi 7 mesi dopo che la città ha revocato il lockdown. Le scene che arrivano dalla Cina sono al momento inimmaginabili in molti Paesi del mondo che ancora sono alle prese con la seconda ondata.

I giovani residenti di Wuhan durante una recente serata hanno fatto surf, mangiato cibo di strada e riempito i locali notturni della città mentre cercavano di recuperare il tempo perduto. Musica, balli e bevute. Insomma, la vita di sempre.

Wuhan, addio al Covid

Anche le mascherine sembrano sparite a Wuhan. Pochissime persone le indossano ancora e anche il distanziamento sociale sembra essere un lontano ricordo. Wuhan non ha segnalato un nuovo caso di malattia a trasmissione locale dal 10 maggio, dopo essere stata sottoposta a uno dei blocchi più severi al mondo. La città con 11 milioni di abitanti è stata tagliata fuori dal resto della Cina in un blocco notturno a sorpresa a partire dal 23 gennaio, con i blocchi stradali, mentre gli aerei, i treni e gli autobus non potevano muoversi. Quasi 3.900 dei 4.634 decessi registrati per Covid-19 in Cina si sono verificati nella città industriale. Il blocco è durato solo 76 giorni, terminando all’inizio di aprile, quando la maggior parte del mondo era nei giorni più bui della pandemia.

Studenti, musicisti, artisti e giovani lavoratori si stanno ritrovando normalmente. Una folla di oltre 100 persone si è registrata in un locale locale lo scorso mercoledì sera.

continua a leggere su Teleclubitalia.it