Non ce l’ha fatta Alex Carella, il giovane di 18 anni investito lo scorso lunedì nei pressi della stazione di Santa Maria delle Mole a Marino, in provincia di Roma, mentre attraversava la strada.

Il giovane era originario di Deliceto, nel Foggiano. Dopo giorni di agonia, si è spento all’ospedale di Tor Vergata, dove era stato ricoverato subito dopo l’incidente.

I medici hanno tentato di tutto per salvarlo e fino all’ultimo familiari e amici hanno sperato in un miracolo. Le sue condizioni però, sin dal primo giorno di ricovero, erano apparse disperate. E nonostante gli sforzi dei medici che l’hanno preso in cura non è stato possibile salvargli la vita. “Ho appreso la notizia della scomparsa del giovane Alex Carella. In una simile circostanza le parole sono inutili. Sono vicino e mi unisco al dolore della Famiglia”. Queste le parole del sindaco di Marino, Gianfranco Venanzoni.

Il giovane frequentava la scuola formativa Formalba dove studiava per diventare parrucchiere e stava facendo un tirocinio in un negozio di Genzano per imparare il mestiere. Sono molti a ricordarlo e omaggiarlo, sperando di trovare in questi ricordi un po’ di conforto per questa morte violenta.

continua a leggere su Teleclubitalia.it