Le deroghe per Natale e Capodanno ci saranno, ma saranno molto limitate. Il governo valuta di consentire soltanto gli spostamenti tra Comuni più piccoli — massimo 15.000 abitanti — e vicini.

Spostamenti tra comuni, verso il sì a Natale ma con limitazioni

Oggi sarà una giornata cruciale con la riunione dei capidelegazione della maggioranza, che potrebbe allargarsi ai capigruppo.

“Al massimo possiamo fare una deroga per i piccoli Comuni — spiega la linea del Pd Francesco Boccia — Una cosa è chiarire se ci possa essere la possibilità di un passaggio fra Spinazzola e Minervino, ad esempio, perché ci sono famiglie sui confini; un’altra è dire “rimuoviamo i confini” così ognuno va dove vuole, perché non ci si può esimere dal festeggiare Natale”.

Per quanto riguarda il blocco di Natale, come spiega il Corriere della Sera sul tavolo ci sarebbero tre ipotesi: concedere lo spostamento tra Comuni confinanti, permettere lo spostamento verso i Comuni piccoli, quelli con 15.000 abitanti, ok a spostamenti in ambito provinciale.

L’ok alla deroga per Natale potrebbe passare con un nuovo decreto, con una mozione della maggioranza, oppure con un emendamento a uno dei provvedimenti in discussione.

continua a leggere su Teleclubitalia.it