stupro stazione termini

Stava per essere violentata sotto i porticati della stazione Termini quando in suo soccorso è arrivato l’amico che però ha avuto la peggio. I fatti sono accaduti a Roma qualche giorno fa.

Un uomo senza fissa dimora di 45 anni, è andato su tutte le furie e ha aggredito il trentenne picchiandolo con calci e pugni, anche quando era a terra. Ha rischiato di ucciderlo, solo l’intervento tempestivo dei soccorsi del 118 e degli agenti del commissariato Viminale ha scongiurato il peggio.

Prova a stuprare una giovane e massacra l’amico, arrestato

La ragazza è stata avvicinata dal 45enne, che ha provato a violentarla. Mentre cercava di toglierle i vestiti, è stato fermato e cacciato dall’amico della vittima, che ha allontanato lo stupratore.

L’uomo, però, è andato su tutte le furie iniziando picchiare con calci e pugno il soccorritore della donna. Subito dopo l’aggressione è fuggito ma è stato catturato qualche giorno dopo dagli agenti del commissariato Viminale. L’aggressore, con numerosi precedenti penali è stato fermato per tentato omicidio e violenza sessuale.

 

continua a leggere su Teleclubitalia.it