napoli roma

La prova-verità per il Napoli arriva domani sera contro la Roma, reduce da cinque vittorie consecutive e ancora imbattuta sul campo in questa stagione. Gattuso ha provato il 4-3-3, anche se l’idea è di confermare il 4-2-3-1 ma con Zielinski alle spalle di Mertens.

Gattuso sta insistendo con la squadra su quello da cambiare nella testa più che a livello tattico. Nonostante questo, però, l’assenza di Osimhen anche contro la Roma può far tornare viva l’ipotesi del 4-3-3: l’idea di Gattuso in realtà è che col recupero di Zielinski si può avere un’altra lettura tattica secondo le situazioni che si sviluppano.

Il polacco ha mostrato di poter fare il trequartista dietro la punta, che sarà Mertens ma all’occorrenza può ricoprire una posizione a lui ancora più consona di mezzala sinistra. Con Bakayoko squalificato, Rino Gattuso lancerà da titolare,  anche in campionato, Diego Demme.

Il regista voluto a gennaio da Gattuso per riequilibrare il Napoli, ed appena 9 mesi fa considerato quasi come il ‘salvatore della Patria’, è finito nella penombra nonostante tutte le cose positive scritte e dette su di lui in quei mesi. Farà coppia con Fabian e proverà ad evitare che il San Paolo diventi tabù dopo gli ultimi ko in campionato.

Infine il Napoli giocherà ancora una volta per onorare Diego e la Lega Serie A ha imposto su tutti i campi non solo il minuto di silenzio, ma che al 10’ minuto ci sia ancora un ricordo con immagini sui maxischermo e le squadre ferme ad onorare il Pibe de Oro.

continua a leggere su Teleclubitalia.it