“Diego Armando Maradona, sul suo conto in banca, non aveva quasi più nulla”. A dirlo è Luis Ventura, giornalista vicino al Pibe de oro, che in uno show televisivo ha rivela alcuni dettagli riguardo al patrimonio di D10S.

Smentendo quindi i media argentini che nei mesi scorsi avevano stimato quella fortuna in circa 275 milioni di dollari. Ma che fine hanno fatto quei soldi? Secondo Ventura, Maradona li avrebbe sperperati “a causa delle sue mani bucate e in gran parte gli sono stati sottratti da chi lo circondava con il fine di svuotargli le tasche”.

Ad ogni modo, a prescindere dal conto in banca, Diego possiede numerosi beni immobili, tra cui un edificio e due appartamenti a Buenos Aires, oltre alla villa di Tigre dove ha trascorso gli ultimi giorni di vita. E c’è già chi è pronto a scommettere che a breve inizierà una battaglia legale tra i figli e le ex compagne per accaparrarsi almeno una parte di eredità.

Allo stato dei fatti, la linea di discendenti dell’ex campione argentino è costituita da cinque figli riconosciuti, alcuni anche dopo sentenze delle magistratura, ai quali corrisponde una quota di due terzi del patrimonio.

  • Diego Armando Maradona Sinagra (Diego Junior) è Il primogenito dei figli di Maradona nato nel settembre 1986.
  • Dalma Nerea Maradona Villafañe nata a Buenos Aires nel 1986.
  • Gianinna Dinorah Maradona Villafañe nata nel 1989 a Buenos Aires (sorella minore di Dalma).
  • Jana Maradona nata nel 1995 dalla relazione tra Maradona e Valeria Sabalain.
  • Diego Fernando Maradona Ojeda (Dieguito) Nato nel 2013 a Buenos Aires, è figlio di Verónica Ojeda.
  • Nel 2001 nacque Santiago Lara. Il figlio illegittimo (e finora mai riconosciuto) nato da una relazione con la modella Natalia Garat.

La discendenza di Maradona arriva a Cuba. È anche lì – secondo quanto raccolto dai media argentini – l’ex calciatore avrebbe riconosciuto alcuni bimbi come propri figli.

Le gemelle Joana e Lu, nate dalla relazione con Adonay Fruto nel periodo compreso tra il 2000 e il 2005, quando l’ex Pibe era in cura e seguiva terapie di riabilitazione.

Secondo l’avvocato Morla ci sarebbero anche altri due ragazzi: Javielito, che potrebbe subentrare nell’asse ereditario, e un altro giovane cubano la cui identità però non è stata mai resa nota.

 

continua a leggere su Teleclubitalia.it