Non solo Giugliano e Arzano. Nell’area nord di Napoli i contagi sono fuori controllo anche a Melito. Sono più di mille i positivi al Covid-19 in una città di poco più di 37mila abitanti, che risente però della vicinanza alla periferia napoletana e della forte concentrazione demografica.

Melito, contagi fuori controllo. L’amministrazione: “Mandate l’esercito”

Un cittadino melitese ogni 41 è contagiato. Almeno stando ai dati ufficiali. Tant’è vero che, prima dello scivolamento della Campania tra le aree rosse del Paese, Melito era candidata a diventare zona rossa insieme a Giugliano. Il sindaco, Antonio Amente, ha provato a contenere la diffusione del contagio con una serie di ordinanze restrittive, che però non hanno avuto l’impatto sperato sulla curva epidemica.

Dal suo letto all’ospedale di Giugliano, dove è tuttora ricoverato per una crisi respiratoria da coronavirus, Amente ha espresso la sua preoccupazione: «L’ultimo report pubblicato dall’Asl si legge – mostra una situazione di assoluta emergenza nella nostra cittadina, dove il numero di positivi al Covid si avvicina a mille unità. Si è registrata un’esplosione del virus preventivabile in un territori dove vivono circa 40mila persone, in poco più di tre km quadrati e pertanto la diffusione del coronavirus risulta essere estremamente veloce. Nelle scorse settimane abbiamo più volte chiesto – invano – nelle varie sedi istituzionali l’invio dell’esercito, perché è impensabile controllare un gran numero di incoscienti e sconsiderati, che circolano per le strade, con appena tre vigili urbani a disposizione per ciascun turno. Finora non si è visto alcun militare».

continua a leggere su Teleclubitalia.it