Da Giugliano a Mantova per salvare il padre con la cura al plasma. E’ la storia di Ruben Leoncino: “Non avevo altra scelta valutando la situazione degli ospedali napoletani in quel momento” dice intervistato dalla nostra redazione.

Qualche giorno prima il virus aveva già portato via la nonna. “Non c’erano posti in terapia intensiva – spiega – quindi all’accentuarsi dei sintomi ho deciso di affrontare il viaggio della speranza con mio padre in auto attaccato ad una bombola di ossigeno”. Adesso l’uomo, il commercialista Mimmo Leoncino, resta ricoverato all’ospedale Carlo Poma che è stato tra i primi in Italia a sperimentare la terapia al plasma contro il coronavirus.

VIDEO:

continua a leggere su Teleclubitalia.it