Diffonde il video hard della fidanzata nel gruppo WhatsApp degli amici del calcetto. Ma per la donna, oltre al danno, anche la beffa: la direttrice dell’asilo presso la quale lavora, appena appresa la notizia, decide di licenziarla.

Torino, video hard di maestra d’asilo diffuso in rete: la donna viene licenziata

Per difendersi, la maestra d’asilo ha deciso di denunciare tutti per diffamazione: la direttrice dell’asilo che l’ha licenziata additandola al pubblico ludibrio, una mamma «spiona» e l’ex fidanzato che da vero gentiluomo ha diffuso il video hard tra gli amici.

Tutto è nato per gioco. La ragazza aveva inviato al fidanzato delle foto osé e un video hard. L’uomo, però, forse per vantarsene, ha girato il materiale a luci rosse agli amici del calcetto in un gruppo social. La moglie di un altro giocatore riconosce nel filmato l’insegnante di suo figlio.  La donna non mostra nessuna solidarietà con la maestra. Anzi: anziché cancellare il filmato, invia foto e frame del video ad altre mamme e minaccia la maestra d’asilo di diffondere il materiale hard qualora avesse deciso di denunciare il compagno.

A quel punto la vittima, stremata dalla vicenda, si presenta dai carabinieri e racconta tutto. Non finisce qui. La moglie impicciona per ripicca invia le foto alla direttrice scolastica. Anche lei non mostra comprensione. Anzi, licenzia la maestra e la umilia pubblicamente spiegando il motivo del provvedimento. Non solo, ai papà e alle mamme dice: «In questo modo avrà un marchio addosso». Ora la direttrice e la moglie «spiona» sono a processo per diffamazione. Nei guai anche l’ex fidanzato infedele.

continua a leggere su Teleclubitalia.it