Lei si chiama Martina Luoni, ha 26 anni ed è di Milano. E’ malata di cancro e le è stato annullato un intervento per l’emergenza covid che ha travolto la Lombardia. L’ospedale Pascale di Napoli si offre di aiutarla.

Da Milano a Napoli, il gran cuore del Pascale per Martina: “Ti ricoveriamo noi”

“Io parlo per me, eppure credo di dar voce a tanti: ci vengono annullati gli interventi, la situazione è grave, ma non possiamo far spegnere la sanità per il Covid”. E’ questo il grido d’allarme di Martina lanciato sui social e arrivato fino a Napoli. La sanità lombarda, causa coronavirus, non può curarla. Un sos che viene raccolto dalle tv e da alcuni giornali on line e che non sfugge al direttore generale del Pascale di Napoli, Attilio Bianchi, che legge il grido accorato di questa giovane donna, da tre anni affetta da tumore al colon, si consulta con il management e con gli oncologi dell’Ente e decide che, sì, Martina può venire a curarsi a Napoli.

Per comunicare con la giovane usa lo stesso mezzo che ha usato lei: la pagina Istagram del Pascale. Si apre forse una speranza per questa ragazza che tre anni fa scopre di avere un tumore al colon con metastasi al fegato. Seguono cure e operazioni, poi la svolta: la malattia è scomparsa. Ma è solo una tregua. Il tumore ritorna nel 2019. Martina passa da un ospedale all’altro. Poi per lei le cure si fermano con l’emergenza Covid. L’ultimo intervento salta e non si sa quando potrà effettuarlo. Da qui l’aiuto offerto dall’ospedale Pascale di Napoli per far fronte alla sua emergenza.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Buona sera a tutti! Con questo video racconto per chi non mi conoscesse in breve la mia storia ma non solo… questo video è una DENUNCIA sulla situazione sanitaria in Lombardia. Io come tante altre persone malate oncologiche stiamo vivendo un periodo molto difficoltoso come se non bastasse la nostra patologia ora dobbiamo anche combattere contro una pandemia globale che fa CHIUDERE ambulatori e saltare visite. Ecco, con questo video vorrei riuscire a dare voce a chi come me si trova ogni giorno a combattere per la propria vita e non si può permettere di essere rimandato perchè il sistema sanitario è al collasso e le attività CHIRURGICHE NON possono essere sospese! Facciamo arrivare questo messaggio lontano grazie al potere della condivisione, aiutatemi a condividere il video e tagghiamo anche nei commenti chi potrebbe aiutarci a far arrivare questo grido lontano!

Un post condiviso da Martina Luoni (@marty_luoni) in data:

continua a leggere su Teleclubitalia.it