villaricca clan ferrara

Villaricca.Tornano in libertà Franco Ferrara ed Antonio Sarracino, cugino e cognato di Domenico Ferrara.

È arrivata nella serata di ieri, dopo la lunga udienza protrattasi fino al primo pomeriggio, la notizia dell’annullamento dell’Ordinanza emessa dall’VIII Ufficio GIP di Napoli, a carico di presunti esponenti del clan Ferrara – Cacciapuoti di Villaricca.

Tra gli altri Antonio Sarracino, cognato di Domenico Ferrara, attinto da ben sette capi d’accusa che andavano dalla violenza privata, alla estorsione, fino all’usura, difeso dall’Avvocato Marco Sepe, e Franco Ferrara, cugino di Mimì alias ‘o’muccus, assistito dai penalisti Michele Liguori e Giovanni Pansini.

La vicenda, che traeva spunto dalla morte, nel luglio 2018 di Giuliano Giuseppe, vedeva protagonisti anche Emilio Chianese, noto imprenditore dell’agro aversano difeso dagli avvocati Nicola Filippelli e Mario Griffo, nonché Vincenzo Barbarisi assistito dall’Avvocato Ferdinando Letizia, e Francesco Maglione per il quale non è stato proposto riesame.

Dopo l’udienza che ha visto affrontare tutti i capi di imputazione, analizzati nei minimi particolari dai difensori che hanno spiegato come il racconto del Giuliano Luigi, fratello del defunto, sembrava riferibile a corruzioni per fatti verificatisi all’interno del Consorzio Unico di Bacino di Napoli e Caserta, più che a circostanze di natura estorsiva, usuraria e mafiosa, il Tribunale della Libertà di Napoli 8 Sezione, presieduta dal Dott. Antonio Pepe, ha annullato la misura, e rimesso in libertà gli indagati.

continua a leggere su Teleclubitalia.it