campania zona gialla

Era circolata nel pomeriggio la notizia che la Campania fosse zona arancione, invece, il premier Conte pochi minuti fa ha classificato la regione come “zona gialla”. Cambiano dunque le misure restrittive che erano state annunciate per la Regione.

Le regioni gialle in Italia sono: Abruzzo, Basilicata, Sardegna, Toscana, Campania, Emilia Romagna, Friuli, Lazio, Liguria, Lazio, Molise, Marche, Provincia di Trento e di Bolzano, Umbria e Veneto.

Campania zona gialla: cosa significa

  • E’ vietato circolare dalle 22 alle 5 del mattino salvo motivi di lavoro, necessità e salute
  • Chiudono le attività di ristorazione alle 18, l’asporto è consentito fino alle 22, nessuna restrizione per le consegne a domicilio
  • Chiudono negozi nei centri commerciali in giorni festivi e prefestivi, eccetto alimentari, edicole, farmacie e parafarmacie
  • Chiudono musei, mostre
  • Si passa alla dad a scuole superiori di secondo grado (licei, istituti tecnici e professionali). Continuano le lezioni in presenza per scuole dell’infanzia, scuole medie (che al momento in Campania sono in dad). All’università attività a distanza, salvo per le matricole.
  • Sospesi concorsi pubblici, privati e le abilitazioni professionali eccetto quello di medici e protezione civile.
  • I mezzi del trasporto pubblico, autobus, metropolitane, treni regionali, non potranno accogliere più del 50% della loro capienza massima.
  • Sospese scommesse giochi in bar e tabaccherie bar e ristornati aperti fino alle 18, asporto fino alle 22.
  • Restano chiuse piscine, palestre, teatri, cinema. Restano aperti i centri sportivi.

Conte annuncia la divisione definitiva delle regioni: quali sono rosse, arancioni e gialle

continua a leggere su Teleclubitalia.it