Il Ministero della salute ha annunciato l’immediato richiamo dagli scaffali dei negozi di una serie di lotti di salamino per un possibile rischio microbiologico per i consumatori.

Sospetta presenza di salmonella, salamino ritirato dagli scaffali

Il richiamo riguarda una serie di lotti di due diversi prodotti confezionati dalla stessa ditta che a seguito di controlli sono stati richiamati per una sospetta presenza di salmonella. Si tratta del salamino Artysan Fuet 175 grammi e del Salamino Artysan Fuet Extra. Entrambi i salamini sono prodotti e confezionati dalla ditta ALEJANDRO MIGUEL S.L. nel proprio stabilimento di Nalda, nella comunità autonoma di La Rioja, in Spagna.

I lotti

Come recita l’avviso del ministero della salute, datato 22 ottobre, nel caso del salamino Artysan Fuet 175 grammi i lotti interessati sono quelli con i numeri 201602 – 201943 – 201944 – 202110 – 202201 – 202401 – 202407 – 202502 – 202506 – 202601 – 202602 – 202701 – 202705 – 202707 – 202807 – 202808 – 202904 – 202907 – 202908 – 203002 – 203006 – 203008 – 203105 – 203109 – 203304 – 203305 – 203307 – 203401 – 203404 – 202503 indipendentemente dalla data di scadenza del prodotto. Nel caso del Salamino Artysan Fuet Extra, un prodotto confezionato per TODIS – IGES srl unipersonale, i lotti interessati sono quelli con i numeri 2019 02 – 2022 03 – 2024 06 – 2026 03 – 2026 02.

Il produttore ha già provveduto  al richiamo dei salamini interessati dal ritiro. Nel caso in cui i consumatori fossero in possesso del prodotto appartenente ai suddetti lotti l’invito sono invitati a non consumarla e riportarla al punto di vendita che provvederà al rimborso.

continua a leggere su Teleclubitalia.it