Le principali vie di accesso alla città sono libere. Più che zona rossa, Arzano sembra una città fantasma. Il primo comune in Campania oltre i 30mila abitanti in quarantena non è presidiato né dall’Esercito né dalle forze dell’ordine né dalla Polizia Municipale.

Arzano città fantasma: non ci sono controlli

Come testimoniato da un video registrato in diretta dalla nostra redazione, nel comune a nord di Napoli non ci sono presidi militari o posti di blocco. Ciascuno può entrare e uscire anche violando l’ordinanza emessa nella notte dal governatore De Luca, che invece dispone il divieto di spostamento per tutti i residenti e il divieto di ingresso per i non residenti. Il provvedimento è così stringente che si applica anche a chi lavora fuori città.

Nel nostro giro di ricognizione, abbiamo notato anche tante persone sostare senza mascherina fuori ai pochi esercizi commerciali rimasti aperti. Una situazione surreale, in una delle cittadine della provincia di Napoli dove il coronavirus morde di più e dove si registra uno degli incrementi più preoccupanti di nuovi casi. Da Roma è in arrivo un contigente di 100 militari, probabilmente destinati anche al controllo delle zone di accesso del comune di Arzano.

continua a leggere su Teleclubitalia.it