All’emergenza Covid si potrebbe aggiungere presto quella della raccolta rifiuti. Secondo l’Ansa infatti sono 100 i dipendenti di Asia sottoposti a misure restrittive perché a contatto col Covid-19. Un numero che potrebbe compromettere nelle prossime settimane l’erogazione del servizio di raccolta. A comunicarlo è la stessa zienda di igiene della città.

Napoli, 100 positivi al Covid-19 nella ditta di raccolta rifiuti

“Fortunatamente – fa sapere Asia attraverso un comunicato ufficiale -, nessun lavoratore presenta una gravità della malattia tale da richiedere terapie intensive e gli ospedalizzati sono poche unità”.

Tuttavia i 100 dipendenti saranno assenti dal lavoro per molto tempo. Il disagio “si protrarrà per settimane, con una ricaduta negativa importante sui livelli di servizio che la città richiede”. L’azienda “ha provveduto a richiedere un maggior impegno di lavoro straordinario ai suoi dipendenti ed è ricorsa all’impiego di lavoro somministrato per tutto il periodo nel quale sarà necessario provvedere all’integrazione degli equipaggi per lo svolgimento dei regolari servizi di igiene urbana e raccolta dei rifiuti”.

Asia Napoli sottolinea, inoltre, di aver messo in atto “tutte le misure di prevenzione e sicurezza dei propri lavoratori”. L’azienda “augura ai propri lavoratori, risultati positivi al coronavirus, una pronta guarigione, ringrazia le maestranze che si stanno prodigando per sopperire alle oggettive difficoltà organizzative del momento e invita la cittadinanza a comprendere lo sforzo straordinario che è richiesto alla nostra azienda in questa particolare circostanza”.

continua a leggere su Teleclubitalia.it