Stop ai ricoveri programmati sia medici che chirurgici nelle strutture ospedalieri pubbliche in Campania, a causa dell’aumento dei contagi.

Coronavirus in Campania, stop ai ricoveri programmati. Ok per le urgenze

Intanto l’Unità di Crisi ha sospeso le attività ambulatoriali negli enti del Servizio sanitario nazionale (ad eccezione di quelle urgenti, nonché di quelle di dialisi, di radioterapia e oncologiche-chemioterapiche).

La comunicazione è giunta ai direttori generali delle Asl, delle Aziende ospedaliere, delle Aziende ospedaliere universitarie e dell’Istituto per i tumori ‘Pascale’.

È possibile effettuare solo ricoveri con carattere d’urgenza ‘non differibili’ e la sospensione è valida per tutti i ricoveri programmati ad eccezione di quelli per pazienti oncologici.



continua a leggere su Teleclubitalia.it