Cibo mal conservato o addirittura scaduto destinati agli “All you can eat”. E’ quanto ha scoperto la Guardia di Finanza, che ha sequestrato ben 10 tonnellate di alimenti, molte dei quali avevano anche le etichette falsificate.

Cibo mal conservato e scaduto destinato agli “All you can eat”

I sigilli sono stati applicati ad un deposito di San Salvario, quartiere di Torino, situato tra via Nizza e via Saluzzo. Tra il cibo posto sotto sequestro, ci sono fecola di patate contenente conservanti pericolosi e confezioni di fagioli, miglio e semi scaduti. Carne, pesce e verdure conservate in pessimo stato nei freezer. Trovate anche etichette false e indicazioni di peso truccate.

Nel deposito torinese degli All you can eat tonnellate di cibo in parte scaduto e malamente conservato finivano nei piatti di migliaia di consumatori.  Ciò che ha colpito di più i finanzieri è stata la bilancia truccata del deposito, usata per truffare gli acquirenti sul peso degli alimenti. La bilancia infatti segnava un etto in più per ogni 9 reali. Il titolare si è quindi beccato una denuncia alla procura del capoluogo piemontese per frode in commercio, utilizzo di falsi sigili e per il cattivo stato di conservazione degli alimenti.

 



continua a leggere su Teleclubitalia.it