Fa tappa a Giugliano il tour elettorale del leader della Lega, Matteo Salvini. Il leader del Carroccio è arrivato nel sito di stoccaggio scortato dalla Polizia, dove è stato accolto da Stefano Caldoro, candidato per il centrodestra alla Regione, e Stefano Maisto, candidato sindaco alle elezioni amministrative.

“Qualcuno in Regione ha preso Giugliano per un’enorme discarica. Non esistono campani di serie A e di serie B. Per risolvere la questione delle ecoballe è necessario costruire più impianti di termovalorizzazione”, ha detto Salvini in merito al problema dello smaltimento delle ecoballe.

Per porre fine, invece, al fenomeno dei roghi tossici che da anni attanaglia l’area Nord di Napoli, il leader della Lega propone lo smantellamento dei campi rom. “Nei paesi europei i campi rom non esistono. Se uno brucia un copertone commette un reato”, ha detto Salvini. Non è la prima volta che leader della Laga fa tappa a Giugliano: Salvini aveva fatto un sopralluogo nel campo rom in zona Asi circa due mesi fa.

Per la città di Giugliano è stata una giornata densa di appuntamenti elettorali: oltre a Salvini anche il Ministro Sergio Costa ha fatto visita alla terza città della Campania. Proprio a Taverna del Re stamattina lo ha preceduto il Ministro dell’Ambiente, dopodiché Costa ha proseguito la sua visita a piazza Gramsci, dove qui è stato accolto da Valeria Ciarambino, la candidata del Movimento 5 Stelle alle regionali in Campania, l’ex ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture Danilo Toninelli, la senatrice Maria Domenica Castellone e l’onorevole Salvatore Micillo. In serata è atteso l’arrivo della presidente dei deputati di Italia Viva, l’onorevole Maria Elena Boschi, a sostegno del candidato sindaco Antonio Poziello.

VIDEO



continua a leggere su Teleclubitalia.it