Si respira aria di tensione a Giugliano. In occasione della visita del Ministro dell’Ambiente Sergio Costa non sono di certo mancate le polemiche.

Dopo un sopralluogo a Taverna del Re, il più grande sito di stoccaggio presente in Campania, il ministro dell’Ambiente ha fatto poi capolinea a piazza Gramsci per incontrare i cittadini. Ad attenderlo la candidata presidente alla Regione Campania Valeria Ciarambino, l’ex ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture Danilo Toninelli, la senatrice Maria Domenica Castellone e l’onorevole Salvatore Micillo. Durante il comizio, molti cittadini – tra i quali anche diversi attivisti di Potere al Popolo – hanno attaccato duramente gli esponenti del Movimento Cinque Stelle in merito al tema dei roghi tossici e all’assenza di soluzioni messe in campo. “Bugiardi, vergognatevi. Siamo stanchi di subire”, hanno detto i cittadini, i quali hanno accusato il M5S di “essersi alleato con chi ha rovinato questa terra”.

“Capisco l’esasperazione di tutti ma siamo tutti dalla stessa parte, stiamo combattendo la stessa battaglia. Ma se il governo oggi è qui, è per far sentire quello che è mancato e che possiamo fare insieme. Non è tutto risolto. E’ normale che ci sia disperazione di tutti. Mi fa piacere dibattito ma stiamo combattendo tutti dalla stessa parte”, ha affermato l’onorevole Micillo cercando di placare gli animi.

“Le politiche ambientali per noi sono una priorità da quando siamo entrati in parlamento. Perciò siamo riusciti a far approvare legge importante sugli ecoreati”, ha detto la senatrice Castellone intervenendo al dibattito. “La prima cosa era fare la legge, ora possono partire le bonifiche – ha aggiunto il ministro Costa -. Il Ministero dell’Ambiente non ha competenze in materia. Ho chiesto una mano alla regione nel contrasto ai roghi tossici, ma la regione non mi ha risposto”.

“Qui c’è mezzo governo che si batte da anni e voi contestate gli unici che lavorano senza sosta per il vostro territorio”, ha invece risposto così la Ciarambino alle contestazioni dei cittadini. “Mi aspetto mille contestazioni quando arriverà De Luca che vi promette di togliere le ecoballe. State contestando la parte sbagliata – ha aggiunto la candidata presidente -. Caldoro vuole costruire l’inceneritore in ogni provincia campana ma state tranquilli che De Luca li sta già bruciando nei cementifici. Abbiamo attenzione massima. Dobbiamo utilizzare fondi per fare le bonifiche”.

VIDEO



continua a leggere su Teleclubitalia.it