Fine settimana di controesodo, tra sabato e domenica tantissimi i rientri dalle località turistiche. Traffico intenso, ma senza criticità particolari in tutta Italia. Per quanto concerne il turismo in entrata in Campania, costiera, Cilento e isole sono state le mete preferite, soprattutto nelle due settimane centrali di Agosto. Ieri traghetti pieni per rientrare sulla terra ferma da Ischia Capri e Procida: difficile mantenere le distanze a bordo, come è possibile vedere dalle immagini del traghetto ischia Napoli della sera: tante le persone sedute una accanto all’altra, posti tutti occupati e difficoltà nel mantenere il distanziamento socciale. Controlli agli imbarchi e a bordo, ma troppa gente sia all’esterno che nei salotti interni delle navi. A bordo, più volte i passeggeri vengono invitati ad indossare la mascherina.

Le Isole del golfo, sono state meta turistica per eccellenza seppur con dati in calo rispetto al 2019. Una estate molto diversa dal solito, non solo per i dati relativi all’incoming, ma anche sulla gestione del turismo. Trasporsi e Movida, i due ambiti in cui è stato difficile far rispettare a pieno il distanziamento sociale nonostante norme e controlli. Come si evince dalle immagini i bus sono pieni, le fermate affollate, creando non pochi disagi per i turisti costretti a rinunciare a diverse corse prima di riuscire a salire a bordo. Per quanto concerne la movida, invece, c’è chi cancella eventi e serate e chi prova a reinventarsi per creare comunque un momento d’intrattenimento.

Ad Ischia, momenti di caos. In un noto locale isolano, in programma una serata di cabaret e live music. Nonostante la formula tavoli prevedesse che gli avventori stessero seduti al proprio posto, i clienti si sono lasciati andare in balli senza mascherina e senza distanziamento. A poco sono serviti gli inviti del personale a restare al tavolo, i balli non si fermano. La polizia è, poi, intervenuta nella notte multando il locale, nel frattempo il gestore del club aveva già deciso di annullare la serata in corso e quelle successive. Purtroppo il capitolo movida non si ferma alle sole discoteche, questa è Forio dove giovedì per il famoso “giovedì formano” tantissimi i ragazzi che non curanti delle regole hanno affollato i baretti del lungomare.



continua a leggere su Teleclubitalia.it