E’ allarme coronavirus di “rientro” anche a Napoli e in Campania. Nella giornata di ieri sono stati rilevati 14 nuovi casi di Covid-19. Ben 10 sono persone rientrate dall’estero, in particolare dalle vacanze estive.

Napoli, allarme contagi di rientro: su 14 ben 10 rientravano dalle vacanze

Non risultano nel bollettino di ieri ma saranno inseriti in quello di oggi diversi ragazzi napoletani di rientro dall’isola di Corfù, in Grecia. Sono tutti infetti, alcuni di essi con sintomi lievi, altri asintomatici. Si tratta di ben sette giovani. La caratteristica dei nuovi contagi è un sintomo specifico: la perdita di gusto e olfatto, tipico di molti pazienti Covid-19, ma a quanto pare più diffuso in questa “ondata” estiva e tra gli under 30 che risultano contagiati.

Tra i 14 contagi di ieri c’è una donna di Giugliano, sorella di un paziente napoletano già infetto. Poi due positivi in città sono emersi tra i contatti stretti di un atleta della Cavese Calcio. Sono tutti asintomatici e in quarantena. Un terzo caso è stato individuato al pronto soccorso del Fatebenefratelli: anche qui un giovane rientrato da Corfù è giunto riferendo la perdita di gusto e olfatto. Eseguito il tampone risulta positivo. L’indagine epidemiologica è in corso.

Quattro contatti stretti del giovane sono in sorveglianza domiciliare fiduciaria e in attesa dell’esito del tampone. Nella lista dei compagni di viaggio circa 40 giovani residenti tra Napoli e Roma. Sei sono già risultati positivi al tampone effettuato al Cotugno. Uno solo ha la febbre ma è in isolamento domiciliare.

LEGGI ANCHE:

Coronavirus, allarme contagiati dopo le vacanze: le mete più a rischio infezione. L’elenco



continua a leggere su Teleclubitalia.it