morta coronavirus conca della campania

C’è una nuova vittima di Coronavirus nel casertano. Una donna di 73 anni di Conca della Campania, ricoverata da una settimana al reparto di Rianimazione dell’ospedale Covid di Maddaloni, è morta. Era risultata positiva circa dieci giorni fa, quando emerse la positività della sua badante di origini rumene. A seguito di quel contagio, oltre alla 73enne, erano risultate positive quattro persone.

Morta di Coronavirus nel casertano

Intanto, dal report ufficiale dell’Asl di Caserta pubblicato ieri, emergono altri tre contagiati a Villa Literno. Si tratta anche questa volta di migranti, ospitati nel centro di accoglienza. Per fortuna, anche loro come i precedenti sette, non presentano sintomi e continuano la quarantena. Da settimane il numero relativo ai decessi correlati al Coronavirus era stabile nella tabella dell’Asl casertana, ieri invece ha visto un +1. Questo della 73enne è il primo decesso in provincia fra i recenti focolai esplosi e registrati dall’Asl. Ieri, infatti, anche il bollettino dell’unità di crisi della regione ha registrato un decesso.

Ora il numero totale delle persone positive al Coronavirus dall’inizio dell’emergenza è 620, di cui 53 positivi attuali. Di conforto resta il dato relativo alle guarigioni accertate. Ce ne sono 6 in più: ciò vuol dire che ad oggi, dall’inizio della pandemia, sono 521 le persone che sono uscite dal tunnel del Coronavirus. Al momento gli attuali positivi sono dunque 53 e sono residenti 14 a Mondragone, 10 a Villa Literno, 6 a Castel Volturno, 4 a Conca della Campania, 3 a San Felice a Cancello, 2 a Carinola, Falciano del Massico e San Nicola la Strada, 1 a Capua, Lusciano, Piedimonte Matese, Raviscanina, Recale, Presenzano, Sessa Aurunca, Teano, Teverola, Trentola Ducenta e Villa di Briano.



continua a leggere su Teleclubitalia.it