Un’autentica tragedia del caldo quella che si è verificata a Rivarotta, in via Cornizzai, in provincia di Pordenone. Un uomo di 36 anni, Castel Mereuta, è morto dopo un giorno di lavoro sotto il sole cocente.

Pordenone, morto dopo una giornata di lavoro sotto il sole cocente

Secondo quanto riportato da fonti locali e da Il Gazzettino, il 36enne aveva iniziato il suo turno alle 7 e 30 del mattino e ha staccato alle 17. A quell’ora ha avvertito i primi malori e si è accasciato a terra. A soccorrerlo i colleghi che lo hanno affidato alle cure del personale sanitario del 118. Portato in ospdale a Pordenone è mancato alle 21.

Costel viveva da solo a Verona e lavorava come dipendente di una ditta che si occupa degli scavi per i condotti dell’elettricità, la Pmd energia di Grantorto, in provincia di Padova. In via Cornizzai sono intervenuti i carabinieri di Prata che hanno accertto le condizioni di lavoro e raccolto la testimonianza degli altri operai che lavoravano con il 36enne.

Il caldo di questi giorni sta mietendo vittime anche sulle spiagge. Ieri a Mondragone, in provincia di Caserta, un uomo di 45 anni è morto dopo un bagno. Vittima anche una donna sulla spiaggia di Montesilvano, in Abruzzo.



continua a leggere su Teleclubitalia.it