Dramma a Pesaro, dove una mamma di appena 55 anni è morta per una probabile congestione in spiaggia. Si tratta dell’ennesima vittima dell’estate “killer” che colpisce i bagnanti in queste settimane.

Pesaro, morta a 55 anni in spiaggia

Erano all’incirca le 17 quando alla Capitaneria di Porto è giunta la segnalazione di un corpo in mare, all’apparenza immobile. La donna, Yrina Dtomemchuk, si era tuffata nelle acque del litorale di Pesaro per rifocillarsi dal caldo lasciando a riva il marito e il figlio. Quando però i parenti non l’hanno vista rientrare, hanno fatto scattare l’allarme. Poco dopo il tragico ritrovamento.

Ancora incerte le cause del decesso. Secondo una prima ipotesi, la 55enne si sarebbe sentita male a seguito di una congestione e sarebbe affogata in acqua. Quando il corpo è stato trascinato di nuovo a riva, per lei non c’era più niente da fare. Le manovre di rianimazione si sono rivelate inutili. Il medico legale ne ha infinito constatato il decesso.



continua a leggere su Teleclubitalia.it