Sono otto complessivamente i casi di Covid-19 al campo rom di Secondigliano, sulla circumvallazione esterna. Lo rende noto l’Unità di Crisi della Regione Campania. Dei 49 tamponi effettuati ieri sera tardi, infatti, altri due risultano positivi e sono i tamponi di 2 persone arrivate dalla Serbia.

Campo rom di Secondigliano, altri due contagiati

I due infetti sono un uomo e una donna. Entrambi sono ricoverati al Covid Center dell’Ospedale del Mare. Non verserebbero in gravi condizioni. Intanto sono altri 30 i cittadini provenienti dalla Serbia sotto stressa sorveglianza. Secondo il governatore De Luca, il vero problema da gestire in questa fase è quello dei contagi di rientro da altri paesi, soprattutto dall’Est Europa. Un focolaio simile è stato innescato anche a Mondragone, da una donna bulgara incinta scopertasi positiva durante la gestazione.

Sull’emergenza campi rom si è espresso anche Matteo Salvini, oggi in visita a Giugliano. Il leader del Carroccio ha indicati i campi nomadi come luoghi pericolosi perché privi di qualsiasi controllo sanitario. I rischi di focolai di coronavirus all’interno di queste strutture, secondo il segretario della Lega, sono elevatissimi.



continua a leggere su Teleclubitalia.it