Trevi. Dopo un periodo nell’area dei Balcani, rientra a casa e comincia ad accusare forti dolori addominali. Va al pronto soccorso dell’ospedale San Giovanni Battista di Foligno, in provincia di Perugia, e scopre di essere positivo al Covid-19.

Coronavirus, torna dai Balcani e scopre da un mal di stomaco di essere positivo

La conferma arriva da fonti sanitarie. L’uomo, un 66enne, ha riferito ai sanitari che mentre era all’estero ha avuto qualche linea di febbre.  Senza pensarci due volte, i medici gli hanno effettuato il tampone. Nel giro di qualche ora si è scoperto l’esito del test: positivo.

L’uomo, stando a quanto si apprende, ha sintomi blandi. Tuttavia, i medici hanno preferito trasferirlo al reparto Malattie Infettive dell’ospedale “Santa Maria della Misericordia” di Perugia per garantirgli un isolamento adeguato.

Come da protocollo è scattata immediatamente anche l’indagine epidemiologica a carico dei familiari del 60enne e delle eventuali persone con cui l’uomo potrebbe essere entrato in contatto.

Il sindaco

Sulla questione covid-19 è intervenuto, con una prima nota, il sindaco di Trevi, Bernardino Sperandio. “Nessuno sa con certezza – dice il sindaco di Trevi – come sarà l’andamento epidemiologico del coronavirus, ciò che sappiamo di sicuro è che siamo ancora in emergenza. Il rischio è quello di una seconda ondata in autunno e dobbiamo essere pronti ad isolare focolai e impedire che la situazione ci sfugga di mano. Molto dipende da noi: dai nostri comportamenti, dalla rigorosa osservanza di tutte le prescrizioni utili al contenimento del contagio. A Trevi registriamo per lo più cittadini ossequiosi, ma purtroppo riceviamo anche segnalazioni di superficialità e pericolosa noncuranza delle norme poste a rispetto della salute pubblica. Per questo organizzeremo maggiori controlli sul territorio. Abbiamo segnalazioni di casi di mancato utilizzo della mascherina quando si va in luoghi chiusi, come ad esempio al bar o di gente che gioca a carte, tipo briscola o tressette cosa che è proibita”.



continua a leggere su Teleclubitalia.it