rambo germania

Germania caccia a Rambo nella Foresta nera. La polizia tedesca sta cercando con centinaia di agenti un uomo descritto come armato e pericoloso, che si aggira per Oppenau, nel Baden-Württemberg. L’individuo in completa tenuta da combattimento e armato di arco e frecce, coltello e una pistola, è riuscito a disarmare e derubare ben quattro poliziotti. Cani da fiuto, elicotteri e oltre duecento agenti. È una vera e propria caccia all’uomo quella che si sta svolgendo ormai da due giorni tra i boschi della Foresta Nera tedesca, ribattezzata dai media la “caccia a Rambo”.

Le autorità stanno cercando un uomo, forse agente di polizia, “visibilmente alterato”, di 31 anni, che armato solo di una pistola e un coltello, e forse, sostiene la polizia, di arco e frecce, sarebbe riuscito a disarmare quattro poliziotti per poi fuggire nei boschi con le armi d’ordinanza dei colleghi con sé. Alto un metro e 70, calvo, barba e pizzetto, occhiali e abiti mimetici. La polizia ha rilasciato oggi una fotografia dell’individuo al pubblico, invitando chiunque lo veda a chiamare immediatamente gli agenti.

Germania: caccia a Rambo

L’uomo si chiama Yves Rausch, e secondo il Baden Online, avrebbe già passato un periodo in carcere per aver colpito una sua ex fidanzata con una freccia. Le autorità hanno consigliato alle scuole, agli asili e ai lidi della città di Oppenau di restare per il momento chiusi.

Yves Etienne Rausch è stato avvistato con indosso una divisa d’assalto e pistola in mano in una sorta di capanno ai margini della cittadina di Oppenau. Quando gli agenti sono intervenuti, si è difeso aggredendone quattro e dandosi alla fuga. Nessuno è rimasto ferito durante il fermo e la fuga vicino al confine tra Germania e Francia. La Bild scrive che Rausch ha vissuto in una pensione del posto per tre anni, prima di essere sfrattato un anno fa per non aver pagato l’affitto.

Ha fatto svariati lavori come ferroviere e custode di un campo da golf. “Una persona non facile”, secondo un ex vicino di casa. Il quotidiano tedesco riferisce che dopo lo sfratto sono state rinvenute nella sua stanza armi e taniche di benzina. Nella soffitta l’uomo aveva allestito un piccolo poligono di tiro.



continua a leggere su Teleclubitalia.it