Non solo Bartolini. A Bologna scoppia un nuovo caso di coronavirus nei grandi poli logistici della distribuzione. Questa volta a TNT. Secondo l’edizione locale di “Repubblica”, sarebbero ben 18 le persone positive al Covid-19 legate in qualche modo all’azienda di spedozioni.

Bologna, focolaio alla TNT: 18 positivi

Il focolaio è stato scoperto grazie al tracciamento dei contatti dopo che due lavoratori erano risultati positivi. «All’esito dei tamponi effettuati dall’Asl tra alcuni dei lavoratori – ha detto l’azienda interpellata dal giornale – ci sono stati riferiti, al momento, 18 casi di positività al contagio, tutti riguardanti soggetti asintomatici. I test sugli altri lavoratori del sito sono ancora in corso». Secondo il sindacato Si-Cobas, che chiede la chiusura del magazzino, sono, in realtà di più. Ne sarebbero 31. Dopo la scoperta di due positività, l’Ausl di Bologna ha fatto una campagna di tamponi a tappeto che ha riguardato 220 lavoratori.

Per arginare l’emergenza, è probabile che il magazzino bolognese dell’azienda debba venire chiuso per la sanificazione. Tnt-Fedex spiega che «sono state immediatamente attivate tutte le misure previste dalla normativa di legge e dai protocolli di sicurezza adottati dalla nostra società per la tutela della salute e la limitazione della diffusione del contagio. Sin dall’insorgenza dell’emergenza sanitaria, l’azienda ha sempre operato per tutelare la sicurezza e la salute di tutti i lavoratori.



continua a leggere su Teleclubitalia.it