aversa piazza di spaccio arresti

Aveva trasformato casa sua in una piazza di spaccio, che gestiva assieme al alcuni collaboratori. E’ finito in carcere un 56enne di Aversa. Assieme a lui, scattano le manette anche per due persone, un 53enne e un 26enne. Per entrambi, invece, sono stati disposti gli arresti domiciliari.

Aversa, scoperta piazza di spaccio in casa: 3 arresti

I provvedimenti scaturiscono da un’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Napoli Nord, stamane gli agenti del commissariato di Aversa hanno acciuffato sei persone, tutti residenti nella città normanna. Per tre di loro – un 23enne, un 31enne e un 33enne – è stato disposto l’obbligo di dimora.

Sul capo degli indagati pendono le accuse di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacente, porto e detenzioni di arma clandestina, cartucce e munizioni, nonché per ricettazione di armi.

Le indagini

L’attività investigativa, condotta con l’ausilio delle intercettazioni ambientali e telefoniche, di servizi di osservazione e pedinamento e informazioni rese da persone informate sui fatti, hanno consentito di delineare un grave quadro indiziario nei confronti dei sei soggetti.

Secondo l’ipotesi accusatoria avvalorata dal GIP, gli indagati avevano organizzato presso l’abitazione del 56enne una piazza di spaccio con ruoli e compiti definiti.

Nel corso delle attività investigative è emerso che i soggetti detenevano illegalmente armi, munizioni e cartucce risultate provento di furto e sottoposte a sequestro.



continua a leggere su Teleclubitalia.it