Operazione anti-camorra tra Scampia, Secondigliano e San Pietro a Patierno. Dalle prime luci dell’alba Carabinieri e Polizia di Stato stanno eseguendo ben 51 misure cautelari a carico di altrettanti soggetti ritenuti affiliati al clan camorristico de “La Vanella Grassi”.

Napoli, maxi-operazione all’alba: 51 ordinanze cautelari e decine di arresti

Militari dell’Arma e agenti di Polizia sono in azione nei quartieri a nord di Napoli per compiere decine di arresti. Gli indagati finiti nel mirino della DDA sono ritenuti gravemente indiziati di associazione per delinquere di stampo mafioso finalizzata alla commissione di una pluralità di reati e di altre attività illecite (traffico di sostanze stupefacenti, estorsioni e detenzione illegale di armi). Le forze dell’ordine hanno agito anche all’interno de “Le Vele” di Scampia e si sono avvalsi dell’uso di un elicottero.

La Vanella Grassi è uno dei clan egemoni nell’area nord di Napoli ed è nato dalla frammentazione del vecchio clan di Lauro. Tra il 2012 e il 2014, al termine di una faida interna con il clan degli Scissionisti (Amato-Pagano), il gruppo della “Vinella” ha conquistato ampi spazi nella gestione delle attività criminali tra i quartieri di Arzano, Scampia, San Pietro a Patierno e Secondigliano. I componenti del clan sono stati ribattezzati anche “girati”, perché avrebbero tradito l’originaria cosca di appartenenza per mettersi in proprio.



continua a leggere su Teleclubitalia.it