test medicina

Si terranno il 3 settembre i test di medicina 2020 ma da oggi, mercoledì primo luglio, sono aperte le iscrizioni. I candidati avranno tempo fino alle 15:00 del 23 luglio per compilare l’apposita domanda e iscriversi alla prova d’ammissione  a Medicina e Chirurgia. Rispetto allo scorso anno sono 1.500 i posti in più messi a disposizione rispetto allo scorso anno: secondo una prima stima i posti disponibili dovrebbero essere13.072.

Quando si svolgerà il test?

Il test si terrà il 3 settembre in tutta Italia (la data sarà diversa per le università private) e, nonostante l’emergenza coronavirus, si svolgerà in presenza. A causa dell’emergenza Coronavirus quest’anno il test sarà sostenuto non nella sede indicata ma in quella più vicina a casa. I candidati però non affronteranno la prova nell’università di prima preferenza, ma in quella più vicina alla città in cui risiedono. Come spiega un allegato al decreto ministeriale del 16 giugno, questo cambiamento è stato introdotto per limitare gli spostamenti nell’ambito del territorio nazionale e regionale e garantire l’applicazione delle disposizioni di natura emergenziale.

Come iscriversi al test di medicina 2020

L’iscrizione al test di medicina 2020 prevede l’utilizzo del sito Universitaly, indispensabile anche per visualizzare i risultati della prova di ammissione e la propria posizione in graduatoria. Chi non ha ancora un account deve crearne uno per completare la procedura.

Una volta effettuato il log in è possibile iniziare a compilare la domanda di iscrizione nella propria pagina personale. Qui vanno inseriti vari dati anagrafici, oltre al codice fiscale e agli estremi di un documento d’identità in corso di validità. Lo step successivo prevedere l’inserimento delle proprie preferenze, ossia delle università in cui si vorrebbe frequentare la facoltà: non c’è un limite al numero di atenei che si possono inserire.

È poi necessario scegliere in quale sede sostenere il test. Come già accennato, quest’anno la prova dovrà essere affrontata nell’università più vicina alla città in cui risiede il candidato. Prima di concludere l’iscrizione è possibile svolgere una simulazione del test di medicina. Non si tratta di un passaggio obbligatorio, tuttavia può essere utile affrontarlo per farsi un’idea di come sarà la prova e capire quali sono gli argomenti da ripassare in vista del 3 settembre. Per completare la domanda è necessario pagare la tassa d’iscrizione al test, seguendo le indicazioni fornite dall’università in cui il candidato sosterrà la prova.

In cosa consiste il test

Il test consisterà in 60 domande diverse per argomento: secondo le indicazioni del Miur, saranno 12 quesiti di cultura generale; 10 di ragionamento logico; 18 di biologia; 12 di chimica; 8 di fisica e matematica.  A ciascuna risposta sarà attribuito un punteggio: 1,5 punti per ogni risposta esatta; meno 0,4 punti per ogni risposta sbagliata; 0 punti per ogni risposta non data. Per completare il test si avranno a disposizione 100 minuti.



continua a leggere su Teleclubitalia.it