vaccino coronavirus

Vaccino Coronavirus. I militari cinesi saranno i primi a sperimentare il potenziale vaccino antiCovid. L’Esercito Cinese ha ricevuto il via libera all’utilizzo del vaccino contro il Coronavirus sviluppato dalla sua unità di ricerca e da CanSino Biologics dopo che gli studi clinici hanno dimostrato che è sicuro ed efficiente. La somministrazione durerà un anno e per il momento sarà riservata agli uomini in divisa, anche se il loro numero non è stato rivelato per “ragioni di privacy commerciale”.

Dei quindici candidati vaccini in sperimentazione al mondo, otto sono cinesi. La CanSino ha fin da subito collaborato con l’Accademia Militare delle Scienze e ha avviato una sperimentazione sull’uomo anche in Canada. “Gli scienziati militari hanno ricevuto l’ordine di vincere la guerra globale per mettere a punto il vaccino” titolava il 19 marzo il South China Morning Post. La generalessa Chen Wei, che è anche epidemiologa, se lo è iniettata da sola prima ancora che i test sugli animali rassicurassero sulla mancanza di effetti collaterali.

Potrebbe anche interessarti >> Coronavirus, ci sarà seconda ondata?

Cina, pronto potenziale vaccino

Il via libera della Commissione militare centrale è arrivato il 25 giugno. Studi clinici hanno dimostrato che il farmaco era sicuro ed efficace contro le infezioni respiratorie causate da Covid-19. Ad5-nCoV è tra gli otto vaccini Made in China candidati per la cura della malattia legata al coronavirus e anche il Canada ha dato il nullaosta per i test sull’uomo. CanSino ha fatto sapere che al momento il suo utilizzo è limitato soltanto all’esercito e non si pronuncia su un eventuale commercializzazione del farmaco. Finora, circa 12 vaccini anti-Covid sono stati sottoposti a test sull’uomo.

Vaccino di CanSino

Il vaccino di CanSino usa il metodo del cosiddetto “vettore virale”. Contiene cioè un virus benigno (un adenovirus come quello del raffreddore), capace di diffondersi nell’organismo senza farlo ammalare.



continua a leggere su Teleclubitalia.it