attacco borsa pakistan

Attacco alla Borsa di Karachi, la più grande città e capitale finanziaria del Pakistan. Quattro assalitori armati hanno attaccato con granate e fucili la Borsa.

Il gruppo, secondo la ricostruzione fornita dal quotidiano Dawn, sarebbe entrato dal parcheggio del palazzo “sparando indiscriminatamente” e facendo irruzione nell’edificio intorno alle 9 ora locale dopo aver attaccato l’ingresso principale. I Ranger hanno confermato l’uccisione di “tutti e quattro gli assalitori”, riporta il giornale. Al momento dell’attacco nell’edificio ci sarebbero state più di mille persone.

Pakistan, attacco alla Borsa valori

Nella zona proseguono comunque le operazioni delle forze di sicurezza. Le prime notizie dei media locali parlano di almeno tre persone rimaste uccise e almeno quattro, fra cui un poliziotto, feriti nell’attacco. Sarebbero dunque almeno 10 le persone, inclusi quattro assalitori, che hanno perso la vita durante l’attacco. Secondo la polizia le altre vittime sono quattro guardie addette alla sicurezza, un poliziotto e un civile.

Il capo della polizia Ghulam Nabi Memon, ha detto all’agenzia Reuters che i quattro aggressori, arrivati sul posto in auto, sono stati uccisi nel corso di uno scontro a fuoco con gli agenti. Ghulam Nabi Memon ha aggiunto che ora la situazione è sotto controllo.

Borsa di Karachi

La Borsa di Karachi si trova in una delle zone più protette della città, nel quartiere dove ci sono le sedi delle principali banche e istituzioni finanziarie che operano in Pakistan. La maggior parte delle persone è riuscita a fuggire o nascondersi chiudendosi negli uffici della Borsa. Chi era all’interno dell’edificio è stato evacuato dalla porta sul retro, riporta Geo TV.

L’assalto è stato rivendicato dal Baloch Liberation Army, un gruppo separatista pachistano basato in Afghanistan e ritenuto un’organizzazione terroristica dalle autorità pachistane, degli Stati Uniti e del Regno Unito.



continua a leggere su Teleclubitalia.it