pietro taricone kasia smutniak

Dieci anni fa come oggi moriva Pietro Taricone. Lo storico concorrente della prima edizione del Grande Fratello morì a seguito di in un terribile incidente con il paracadute. Marco Liorni, che lo aveva conosciuto quando faceva l’inviato speciale del reality di Canale 5 e aveva instaurato così con lui una profonda amicizia oggi lo ricorda così: “Era un figlio della tv a cui non piaceva la tv“, racconta il conduttore a Il Messaggero ricordando, ad esempio, di quando gli confessava di non sentirsi a suo agio come ospite. “Perché lui era uno vero. Tutto l’opposto di come appariva: dietro ai muscoli si nascondeva un grande cervello”.

Pietro Taricone, il ricordo di Kasia Smutniak

Oggi Kasia Smutniak ha postato su Instagram una foto ambientata a Mustang, in Nepal. Ritrae da dietro una donna e una bambina che guardano un panorama di montagne che si succedono all’infinito.
Nessun commento, da parte dell’attrice polacca, ma il post riceve in risposta cuoricini e brevi frasi romantiche, come “Eri la sua ancora, la sua isola… è rimasto sempre con te”.

inlineadv

La scelta dell’immagine non è casuale. Dal 2011 Kasia segue i progetti della Pietro Taricone Onlus, da lei fondata da lei dopo la tragica scomparsa del compagno. E uno di questi è la costruzione di una scuola a Mustag, in Nepal, intitolata prroprio a Pietro Taricone.

Il 28 giugno 2010 Pietro Taricone, detto “O Guerriero”, si è lanciato con il paracadute a Terni. Ma qualcosa è andato storto: una manovra sbagliata, forse. Inutile era stata la corsa all’ospedale: l’attore venne dichiarato morto nella notte, dopo un intervento chirurgico durato ben 9 ore.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Kasia Smutniak (@lasmutniak) in data:

related