Lecce. Si tinge di giallo il ritrovamento di Eleonora Greco, una 28enne senza vita all’esterno del pronto soccorso dell’ospedale di Scorrano, nel Salento. La giovane, una ragazza di Galatina, è stata abbandonata in fin di vita fuori al nosocomio salentino in circostanze ancora oscure.

Salento, 28enne abbandonata senza vita all’esterno dell’ospedale di Scorrano: è giallo

Eleonora è stata trovata intorno alle 4.30 di notte già esanime di fronte al pronto soccorso dell’ospedale “Veris Delli Ponti” di Scorrano. Il decesso sarebbe avvenuto per un arresto cardiocircolatorio. Le circostanze che l’hanno determinato, però, sono tutte da accertare. Purtroppo, qando il personale medico e sanitario l’ha rinvenuta, non ha potuto far nulla per la giovane se non constatarne il decesso. Ad aprire subito le indagini i carabinieri della Compagnia di Maglie, che hanno provveduto subito a contattare i familiari e a interrogare gli amici.

inlineadv

Secondo una prima ricostruzione dell’accaduto, e così come testimoniato dalle immagini di videorosorveglianza, a portarla in ospedale sarebbero stati due ragazzi. Su di loro si stanno concentrando le attenzioni degli investigatori. Nelle ore immediatamente precedenti al decesso, la 28enne di Galatina avrebbe partecipato a una festa, poi qualcosa sarebbe andato storto. La giovane non sembra recare segni di violenza sul corpo. L’arresto cardiocircolatorio sarebbe sopraggiunto per overdose.

Il figlio perduto

Eleonora, nel 2014, aveva perso la figlia piccola, Ilenia, di appena 5 mesi, per soffocamento, probabilmente a causa di un rigurgito. Una tragedia dalla quale – a quanto sostiene chi lo conosceva – Eleonora non si è mai ripresa davvero.  L’abbandono al Pronto soccorso e la sospetta assunzione di droghe sono gli elementi che hanno spinto la Procura ad aprire un’inchiesta sul misterioso decesso della giovane salentina, la cui identità è stata scoperta grazie al documento che la donna aveva con sé.

related