Possibile nuovo focolaio di coronavirus a Firenze, precisamente ad Oblate. Dopo la scoperta di una paziente positiva nella struttura del servizio psichiatrico dell’Asl Toscana Centro, sono scatate le misure di prevenzione del contagio. Un intero reparto è stato chiuso.

Firenze, caso di coronavirus in un struttura sanitaria: scatta l’allarme per un nuovo focolaio

C’è il rischio che la donna possa aver diffuso il contagio, visto il contatto ravvicinato con pazienti e medici. Ben quindici di essi, ricoverati e venuti a stretto contatto con la persona positiva, sono stati sottoposti a esami sierologici e in caso di presenza di anticorpi saranno successivamente oggetto di tampone. La stessa cosa è avvenuta per 32 operatori sanitari, mentre tutti gli altri sono stati messi in quarantena. Ora è stato bloccato l’accesso al reparto di psichiatria.

Tuttavia a complicare le operazioni di monitoraggio è la lontananza di alcuni dipendenti dela struttura. Infatti alcuni di essi sono già in ferie e in vacanza, perciò sono stati raggiunti nei luoghi di soggiorno e qui dovranno rispettare il periodo di quarantena preventiva, sotto la sorveglianza della autorità sanitarie locali. La struttura di Oblate è stata sanificata. E’ massima l’allerta nelle RSA e nelle strutture sanitarie dopo il focolaio romano del San Raffaele, che ha fatto registrare decessi e contagi.



continua a leggere su Teleclubitalia.it