vittoria cugini 11 anni

Nove anni di carcere. Questa la condanna per Rosario Greco, l’uomo accusato di aver travolto e ucciso con un Suv due cuginetti di 11 anni a Vittoria, nel ragusano. La decisione è arrivata dopo tre ore di camera di consiglio al tribunale di Ragusa. Il Comune di Vittoria ha chiesto un risarcimento danni da un milione di euro. I legali della difesa non hanno al momento rilasciato dichiarazioni limitandosi ad un “no comment” in attesa di leggere le motivazioni della sentenza.

La sentenza

La sentenza, letta alle 12.20, è arrivata dopo tre ore di camera di consiglio al tribunale di Ragusa. Il giudice per l’udienza preliminare Ivano Infarinato era uscito dall’aula alle 9.26 per ritirarsi in camera di consiglio dopo una brevissima udienza, nel corso della quale il pm ha rinunciato alle repliche.

inlineadv

L’indignazione dei familiari

“Hanno ammazzato i nostri figli per la seconda volta”, hanno dichiarato all’Agi Tony e Valentina D’Antonio, genitori di uno dei due cuginetti, delusi dalla sentenza di queste ore. “È assurdo: chi sale in macchina drogato e ubriaco è un criminale e merita l’ergastolo. Si divertivano a gironzolare per la città in quello stato. Il ministro Alfonso Bonafede ci aveva promesso che cambierà la legge. Deve cambiare la legge, ce lo aveva promesso. Almeno varrà per gli altri, in futuro”, hanno concluso.

Il video

related