il caso collini storia vera

Il caso Collini è un film drammatico tedesco del 2019 diretto da Marco Kreuzpaintner basato sull’omonimo romanzo di Ferdinand von Schirach. Il caso Collini è stato premiato da Cinema for Peace Foundation per il premio di giustizia 2020.

Trama del romanzo sul caso Collini

Una grande occasione si presenta al giovane avvocato Caspar Leinen. Viene nominato difensore d’ufficio di un omicida reo confesso: può finalmente esercitare la professione che ama, indossare la toga ed entrare nell’austero tribunale del Moabit, a Berlino. In un primo momento sembra che si tratti di una causa di routine. Dopo una vita tranquilla e interamente dedicata al lavoro in fabbrica, l’irreprensibile italiano Fabrizio Collini ha ucciso con un colpo di pistola un ricco industriale ottantenne noto in tutto il Paese, Hans Meyer. Quello che l’avvocato Caspar Leinen ancora non sa è che in questa storia nulla è come appare. Mentre l’imputato si chiude nel silenzio, rifiutando ogni difesa, l’avvocato scopre che la vittima era il nonno di un suo amico dei tempi del liceo.

Benché il ricordo di quell’uomo ricco e potente, ma anche affettuoso e gentile, sia ancora vivo nella sua memoria, il giovane legale decide di non rinunciare all’incarico e di cercare in tutti i modi di far luce sul movente. Solo scavando nel passato di Meyer, Leinen riesce a trovare una traccia che lo riporta a un episodio accaduto in Italia durante la seconda guerra mondiale. Da qui avrà inizio un dibattimento teso e serrato che metterà i protagonisti, ma anche i lettori, davanti ai sottili e incerti confini della giustizia.

La storia vera

Una storia dai toni drammatici che racconta le vicende strettamente collegate di un italiano emigrato in Germania, accusato di omicidio, e del suo giovane e inesperto avvocato chiamato a difenderlo in tribunale.  È il 2001, Fabrizio Collini, operaio in pensione e residente da 35 anni in suolo tedesco, uccide a sangue freddo con tre colpi di pistola l’anziano Hans Meyer, un ricco industriale noto in tutto il Paese. Si tratta di un omicidio apparentemente inspiegabile. Il caso viene affidato all’avvocato d’ufficio Caspar Leinen, al suo primo processo importante. Caspar accetta di difendere Collini anche se conosceva molto bene la vittima. Hans Meyer, infatti, era stato una specie di padre per lui, lo aveva aiutato negli studi e gli aveva addirittura regalato una macchina.

Nel cast del film Elyas M Barek, Alexandra Maria Lara, Franco Nero e Heiner Lauterbach.

continua a leggere su Teleclubitalia.it