napoli poliziotto

Napoli. Questa mattina, la Polizia di Stato ha arrestato HADZOVIC Fabricio nato in Bosnia Erzegovina il 10.05.1980 e HADZOVIC Admir nato a Mugnano di Napoli il 16.01.1993, responsabili di omicidio volontario, tentata rapina aggravata, tentato furto aggravato e ricettazione, coinvolti del grave incidente stradale, a seguito di inseguimento, in cui è rimasto vittima l’Ag. Sc. Apicella Pasquale.

Nelle stesse circostanze e in considerazione dei gravi indizi di colpevolezza raccolti, sono stati eseguiti due fermi indiziati di delitto, emessi dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli, nei confronti di ADZOVIC Igor nato a Caserta il 30.05.1981 e ADZOVIC Renato nato a Mugnano di Napoli il 29.04.1997.

La dinamica

La volante guidata da Pasquale Apicella era praticamente ferma in strada per cercare di capire da quale vicolo potevano spuntare i ricercati. Pochi istanti si è consumata la tragedia. La banda sbuca a fari spenti, aumenta la velocità, punta l’auto della polizia e la sperona. L’impatto è talmente impetuoso che il motore dell’Audi A6 viene asportato dal cofano e schizza in strada. (Leggi qui)

Pasquale Apicella viene soccorso, ma morirà poco dopo in ospedale. Il collega, l’assistente capo coordinatore Salvatore Colucci, ferito nell’impatto, è già stato dimesso dal Cardarelli ed è tornato a casa. Apicella lascia una moglie di 32 anni, casalinga, e due figli: un maschietto di sei anni, Tiago, e una bimba di appena sei mesi, Cataleya.

continua a leggere su Teleclubitalia.it